Criminologia Informatica e Metodi d’Indagine Digitale

No Comments
criminologia informatica e metodi d'indagine digitale

 

Perchè un corso criminologia informatica e metodi d’indagine digitale? Computer, smartphone, videosorveglianza, droni sono tutti apparati con i quali, attivamente o passivamente, interagiamo quotidianamente . Essi, pertanto, costituiscono, nolenti o volenti, dei testimoni delle nostre azioni . Ecco, quindi, il motivo per il quale, sono anche, conseguentemente, spettatori di crimini o possono diventare essi stessi “scena del crimine“. Ma quali sono i reati che si consumano attraverso questi mezzi? Quali sono le informazioni che questi strumenti possono darci e come si consultano? (per informazioni nisaba@associazionenisaba.it o +393923578948 )

Ma, soprattutto, qual è la personalità di chi compie i reati digitali? Queste domande costituiscono l’ossatura del nostro corso.Un corso, questo, ideato e strutturato per creare i futuri criminologi digitali.

Il corso sarà strutturato in più moduli .

Si inizierà con una parte giuridica relativa alla classificazione dei reati informatici e alla loro configurazione. Successivamente, si passerà all’inquadramento criminologico degli autori dei cyber crimes per poi, in ultimo, passare, alle modalità di analisi dei principali device.

E’ erroneo pensare che il corso criminologia informatica e metodi d’indagine digitale  , necessiti di conoscenze informatiche avanzate. Nella stesura del programma, lo sforzo dell’Associazione, è stato indirizzato a partire da concetti basilari onde poter dare la possibilità di comprendere gli elementi chiave delle indagine digitali anche da parte di chi non ha mai affrontato concetti di programmazione o di rete.

Ma chi sono i docenti del corso criminologia informatica e metodi d’indagine digitale?

criminologia informatica e metodi d’indagine digitale: i docenti

FLAMINIA BOLZAN

E’ una delle più note criminologhe italiane. Nota al grande pubblico per le sue apparizioni televisive e consulente in diversi casi di cronaca.

MATTEO FLORA

Hacker e Professore a Contratto in “Corporate Reputation e Storytelling” ha fondato The Fool, la società Leader di Reputazione, con cui aiuta Leader, Corporation e Organizzazioni ad esprimere al meglio e tutelare la propria Reputazione ed il proprio Posizionamento Strategico.
Tiene una apprezzata e scanzonata video-rubrica (youtube e facebook) chiamata “Ciao, Internet!”  e nella vita di tutti i giorni aiuta Manager e Aziende a raggiungere i propri Obiettivi Strategici usando i Dati e la Tecnologia. Ma soprattutto, è il Presidente dell’Associazione Permesso Negato, una  no-profit di promozione sociale che si occupa del supporto tecnologico e di Feedback Legale alle vittime di Pornografia Non-Consensuale e di violenza online e attacchi di odio. Parte dell’incasso di questo corso, sarà destinata a questa Associazione.

ROSA GAIA GRASSIA

Tre lauree, un dottorato e meno di 40 anni. E’ docente di procedura penale presso l’Università della Campania “Vanvitelli”. Malgrado la giovane età, ha una solida competenza in materia di reati informatici.

MICHELA MORELLI

E’ anch’essa una giovane criminologa già docente del corso di alta formazione in scienze criminologiche dell’Associazione Nisaba, svolto in convenzione con il Dipartimento di Giurisprudenza di Perugia con il quale, collabora ad oggi.

LUCA LOSIO

E’ un ingegnere informatico che, oltre ad espletare la libera professione, è anche docente di digital forensics per la Guardia di Finanza.

CHIARA PENNA

Anche lei, già docente del corso Nisaba sulla cross examination,  giovanissima criminologa e avvocato, si è spesso occupata di casi di cronaca che hanno riscosso l’attenzione nazionale (uno tra tutti, il mostro di Firenze). E’ curatrice di un blog visitabile a questo indirizzo 

MASSIMO BRAZZI

E’ il vicepresidente dell’ordine degli Avvocati di Perugia. E’ un docente esperto anche in materia di legal tech e acquisizione della prova digitale.

PAOLO BARLUCCHI

E’ un magistrato che si è occupato spesso dei crimini dei white collars. Già docente del corso sulla cross examination, ricopre il ruolo di Sostituto Procuratore presso la Corte D’Appello di Perugia.

Il termine finale per le iscrizioni al corso, è fissato per il 22 maggio 2021. Per le informazioni sull’iscrizione, bando, costi e svolgimento, è possibile contattare Nisaba utilizzando il modulo contatti o alternativamente, inviando una email a nisaba@associazionenisaba.it oppure contattando la sede al 392/3578948 anche tramite whatsapp.

Hits: 50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

25  +    =  26

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: